Cambio del maestro

Dopo Ivano Battaglioni e Sergio Menozzi, subentrati nella direzione a Casimiro Del Don, è chiamato a dirigere il corpo bandistico il giovanissimo Massimo Gaia. L’attività musicale subirà un forte incremento, determinato in seguito anche dall’adesione alla Federazione Bandistica Ticinese e dalla messa a disposizione, da parte del comune, della sala prove ubicata presso la ex-centrale. Si intensificano le esibizioni e le partecipazioni a convegni bandistici in Ticino e nella vicina Italia.